Alveari – Diodato – accordi per chitarra

Alveari – Diodato Testo e accordi per chitarra. Accordichitarra.me è un prodotto di Wikitesti.com la più grande enciclopedia musicale italiana, sul nostro sito oltre i testi delle canzoni potete trovare: traduzioni delle canzoni, accordi per chitarra, spartiti musicali e molto altro.

ACCORDI PER CHITARRA: Alveari – Diodato

[Intro]
| A | F#m | D | E |
 
[Verse 1]
                 A
Dio, quanta vita scorre
                     F#m
In questo masso di cemento
                  D
In questo strato immobile di cose
                     E
Tra le finestre e il centro
                   A
Di queste case che sembrano alveari
                  F#m
Sotto un cielo di piombo e d'argento
                 D
A ricordarci che tutto questo
                                 E
Non potrà mai appartenere all’universo
 
[Verse 2]
             A
È tutto così folle
                   F#m
Questo continuo rincorrere il vento
               D
Cercando di fermare
                       E
L'orgasmo labile di un appagamento
             A
Fino a farsi prendere per stanchezza
            F#m
Fino a rinunciare a ogni bellezza
                D
Fino ad accontentarsi, raccontarsi una bugia
        E
Per tenerezza
 
[Chorus]
                A
E poi cadere un giorno
Cadere un giorno e ricordarsi che
             F#m
È tutto così fragile, un equilibrio facile da perdere
                 Dmaj7
Ma cadere non è inutile, cadere non è inutile
              E
Cadere è ritrovarsi, ricordarsi di nuovo
Dell'essenziale invisibile
 
[Verse 3]
                    A
E adesso guarda che cosa succede
                F#m
Fuori da questo sputo di strada
                D
Fuori da questo mondo perfetto
Che esiste solo se ignori
           E
Che esiste tutto il resto
                 Dmaj7
Che fuori c’è la guerra
                  E
Non te ne accorgi più
                       Dmaj7
Che sei anche tu un soldato
               E
Che spari pure tu
 
[Chorus]
                  A
Per poi cadere un giorno
Cadere un giorno e ricordarsi che
             F#m
È tutto così fragile, un equilibrio facile da perdere
                 Dmaj7
Ma cadere non è inutile, cadere non è inutile
              E
Cadere è ritrovarsi, ricordarsi di nuovo
Dell'essenziale invisibile
                    A      F#m  Dmaj7  E
Dell'essenziale invisibile
 
[Bridge]
                  Dmaj7
Ma io che parlo a fare?
Che sono come te
               F#m
Che fingo di capire
E poi non so capire
               E
Io che parlo a fare?
Che proprio come te
                   Dmaj7
Mi perdo in questo niente
Chiuso in un alveare
 
[Chorus]
                  A
Per poi cadere un giorno
Cadere un giorno e ricordarsi che
             F#m
È tutto così fragile, un equilibrio facile da perdere
                 Dmaj7
Ma cadere non è inutile, cadere non è inutile
              E
Cadere è ritrovarsi, ricordarsi di nuovo
Dell'essenziale invisibile
                    A      F#m  Dmaj7  E  A
Dell'essenziale invisibile

Ecco una serie di risorse utili per in costante aggiornamento

Tutti i TESTI delle canzoni di Diodato

Tutti gli ACCORDI PER CHITARRA delle canzoni di Diodato