In Questa Città Max Pezzali – Accordi per chitarra

In Questa Città – Max Pezzali Testo e accordi per chitarra. Accordichitarra.me è un prodotto di Wikitesti.com la più grande enciclopedia musicale italiana, sul nostro sito oltre i testi delle canzoni potete trovare: traduzioni delle canzoni, accordi per chitarra, spartiti musicali e molto altro.

ACCORDI PER CHITARRA

Intro
[Re] [Sol] [Si-] [Sol]

Verse 1
Era [Re]meglio se scendevo prima Tiburtina
siamo in[Sol] mille e i taxi forse solo una decina
però po[Mi-7]i trovavo il tappo sulla tangenziale
a Prati Fi[Sol]scali ci si può pure invecchiare
e invece q[Re]ui si taglia dentro da Villa Borghese
il tax[Sol]ista che mi chiede: “lei è milanese?”
certo che an[Mi-7]che voi dell’Inter state messi male
a noi ci re[Sol]sta solo il derby della capitale
però To[Si-]mba di Nerone sta proprio in culandia
“come c’è [Re]finito là? Mi scusi la domanda”
gli ris[Mi-7]pondo solamente “mi ci porta il cuore”
sceglie tu[Sol]tto, gioia e lacrime, pure il quartiere
chissà se [Si-]stasera incontro il mio amico cinghiale
che non è[Re] un soprannome è proprio l’animale
che mi s[Mi-7]ta simpatico perché ha lo sguardo triste
ma mi f[Sol]a le feste.

Chorus
In questa ci[Re]ttà
c’è qualcosa che non t[La]i fa mai sentire s[Si-]olo
anche quando vo[Sol]rrei dare un calcio a tutto
[Re]sa… farsi bella e [La]presentarsi col vestito bu[Mi-]ono
e sussurrarmi nell[Sol]’orecchio che si aggiuster[Mi-]à
se no anche stic[Re]azzi
che se non pass[Mi-]erà
che se non pass[Sol]erà.

Verse 2
Roma no[Re]rd, Roma sud, Roma ovest est
qui s[Sol]i vive in macchina come a Los Angeles
si ca[Mi-7]pisce sei del nord che guidi da sfigato
mentre il f[Sol]iume scorre lento tra i campi di paddle
gli S[Re]H fanno a gara con le macchinette
Suv di [Sol]5 metri in strade sempre troppo strette
meglio sta[Mi-]rsene rinchiusi nel proprio quartiere
tranne sa[Sol]bato che andiamo tutti a pranzo al mare
c’ho un am[Si-]ico che sta all’EUR però arrivarci è un viaggio
c’ho un am[La]ico a mare in centro ma non c’è parcheggio
e ne ha pu[Mi-]re uno a Trastevere ma il varco è attivo
ma è un am[Sol]ico e mi capisce, quando arrivo arrivo
[Si-]pariolini alternativi, coatti ripuliti
[La]gente che lavora duro e suola ben vestiti
[Mi-]tre milioni di persone in questo frullatore
che non pu[Sol]oi lasciare.

Chorus
In questa cit[Re]tà
c’è qualcosa c[La]he non ti fa mai sentire [Si-]solo
anche quando v[Sol]orrei dare un calcio a tutto
[Re]sa… farsi bella e p[La]resentarsi col vestito bu[Mi-]ono
e sussurrarmi n[Sol]ell’orecchio che si aggiuste[Mi-]rà
se no anche stic[Re]azzi
che se non pass[Mi-]erà
tu vieni su al [Sol]Gianicolo a guardare la ci[Re]ttà.

 

ACCORDI PER CHITARRA

Intro
D G Bm G

Verse 1
D
Era meglio se scendevo prima Tiburtina
G
siamo in mille e i taxi forse solo una decina
Em7
però poi trovavo il tappo sulla tangenziale
G
a Prati Fiscali ci si può pure invecchiare
D
e invece qui si taglia dentro da Villa Borghese
G
il taxista che mi chiede: “lei è milanese?”
Em7
certo che anche voi dell’Inter state messi male
G
a noi ci resta solo il derby della capitale
Bm
però Tomba di Nerone sta proprio in culandia
D
“come c’è finito là? Mi scusi la domanda”
Em7
gli rispondo solamente “mi ci porta il cuore”
G
sceglie tutto, gioia e lacrime, pure il quartiere
Bm
chissà se stasera incontro il mio amico cinghiale
D
che non è un soprannome è proprio l’animale
Em7
che mi sta simpatico perché ha lo sguardo triste
G
ma mi fa le feste.

Chorus
D
In questa città
A Bm
c’è qualcosa che non ti fa mai sentire solo
G
anche quando vorrei dare un calcio a tutto
D A Em
sa… farsi bella e presentarsi col vestito buono
G Em
e sussurrarmi nell’orecchio che si aggiusterà
D
se no anche sticazzi
Em
che se non passerà
G
che se non passerà.

Verse 2
D
Roma nord, Roma sud, Roma ovest est
G
qui si vive in macchina come a Los Angeles
Em7
si capisce sei del nord che guidi da sfigato
G
mentre il fiume scorre lento tra i campi di paddle
D
gli SH fanno a gara con le macchinette
G
Suv di 5 metri in strade sempre troppo strette
Em
meglio starsene rinchiusi nel proprio quartiere
G
tranne sabato che andiamo tutti a pranzo al mare
Bm
c’ho un amico che sta all’EUR però arrivarci è un viaggio
A
c’ho un amico a mare in centro ma non c’è parcheggio
Em
e ne ha pure uno a Trastevere ma il varco è attivo
G
ma è un amico e mi capisce, quando arrivo arrivo
Bm
pariolini alternativi, coatti ripuliti
A
gente che lavora duro e suola ben vestiti
Em
tre milioni di persone in questo frullatore
G
che non puoi lasciare.

Chorus
D
In questa città
A Bm
c’è qualcosa che non ti fa mai sentire solo
G
anche quando vorrei dare un calcio a tutto
D A Em
sa… farsi bella e presentarsi col vestito buono
G Em
e sussurrarmi nell’orecchio che si aggiusterà
D
se no anche sticazzi
Em
che se non passerà
G D
tu vieni su al Gianicolo a guardare la città.

Di questa canzone sono Disponibili anche:

Testo Originale

Ecco una serie di risorse utili per Max Pezzali in costante aggiornamento

Tutti i TESTI delle canzoni di Max Pezzali

Tutti gli ACCORDI PER CHITARRA delle canzoni di Max Pezzali